gestione ambientale - sicurezza lavoro - corsi di formazione
gestione ambientale -  sicurezza lavoro -  corsi di formazione

LA DICHIARAZIONE M.U.D.

La dichiarazione del M.U.D. (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) prevede che le imprese che rientrano negli obblighi del D.Lgs. 152/2006 (e i soggetti che ne fanno parte) devono adempiere all’obbligo di effettuare una denuncia annuale dei rifiuti prodotti nell’anno precedente alla propria Camera di Commercio di riferimento.

COMUNICAZIONE M.U.D.

La comunicazione può essere effettuata esclusivamente utilizzando le modalità di invio telematico e/o di invio alle relative Camere di Commercio (indicate nella G.U. del 27/12/2014 "Approvazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale per l'anno 2015").

Ogni differente modalità equivale alla mancata presentazione ed è sanzionata.

IMPRESE ED ENTI OBBLIGATI ALLA DENUNCIA ANNUALE MUD  (D.P.C.M. G.U. del 27 Dicembre 2014)

 

- le imprese e gli Enti produttori di rifiuti pericolosi;

• le imprese e gli Enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all’articolo 184, comma 3, lettere c), d) e g) (vale a dire: rifiuti da lavorazioni industriali; rifiuti da lavorazioni artigianali; rifiuti derivanti da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi), con più di dieci dipendenti nella sua totalità aziendale e non considerando la singola unità locale;

. i produttori iniziali che effettuano anche operazioni di raccolta e trasporto in conto proprio dei propri rifiuti pericolosi fino a 30 kg o 30 litri al giorno (in quanto trasportatori);Comuni o loro Unioni e/o Consorzi e Comunità Montane;

• Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento;

• CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c);

• Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

• impianti di recupero e smaltimento rifiuti;

• chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

• intermediari e commercianti rifiuti senza detenzione.

 

Sono esonerati dalla denuncia M.U.D.:

gli imprenditori agricoli (art. 2135 del codice civile) con un volume di affari non superiore a 8.000 €/anno;

• le imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti NON pericolosi fino a 30 kg o litri al giorno;

• per i soli rifiuti NON pericolosi, le imprese e gli enti produttori iniziali che NON HANNO PIU’ DI DIECI DIPENDENTI.

SANZIONI:

Sono previste sanzioni per il ritardo nella presentazione del MUD o per la sua mancata presentazione.

La normativa vigente consente di presentare il MUD entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine. In questo caso l’importo della sanzione amministrativa pecuniaria va da 26,00€ a 160,00€.

La presentazione successiva ai 60 giorni dalla scadenza, l'omessa dichiarazione e la dichiarazione incompleta o inesatta comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.600,00€ a 15.500,00€ (così come previsto dall'art. 258, comma 1, del D. Lgs. 152/2006).

M.U.D. - LINKS UTILI

Informazioni specifiche in materia di MUD possono essere richieste a:
mud@ecocerved.it per il software abilitato alla compilazione.
softwaremud@ecocerved.it per i quesiti sul software (installazione, tracciati record, stampe).
info@mudtelematico.it per la trasmissione telematica del MUD .



Stampa Stampa | Mappa del sito
© STUDIO SICUREZZA AMBIENTALE Dr. Marano - sede Via F. Testi 287 20162 MILANO Partita IVA 08675700150

E-mail

Come arrivare